< >
L'aumento della concorrenza a basso costo e del maggiore potere di negoziazione dei clienti sono solo due delle ragioni della crescente pressione sui prezzi. Le aziende possono contrastarla mediante una gestione efficace del prezzo.
Sono diverse le aziende che offrono al pubblico prodotti gratuiti al fine di attirare potenziali clienti, abbassare le barriere all’acquisto o sfruttare il cosidetto «effetto network». Ma quali sono i rischi associati a questa strategia commerciale?
Con l’obiettivo di migliorare la conoscenza dei clienti e del mercato, nel settore finanziario si sta assistendo ad un incremento di interesse sui Big Data. In questo contesto, quale approccio devono adottare le Banche per sfruttare a pieno tutte le opportunità?
Negli ultimi anni sono state diverse le banche centrali che hanno introdotto tassi negativi sui depositi. Gli obiettivi principali: aumentare l’inflazione, deprezzare la propria moneta e favorire l’erogazione di prestiti a famiglie e imprese. Ma cosa significa per le banche adottare tassi negativi? E quali le implicazioni per imprese e risparmiatori?